Torna Mitzas, il tema di quest'anno è "Intelligenza connettiva"

Saranno sei i format dell’edizione 2015 di Mitzas. The Ring e Synapsis le novità.

L’anno scorso abbiamo lanciato la prima edizione di Mitzas raccontando la Sardegna che cambia in un mondo in un trasformazione. Abbiamo ospitato, per citare qualche esempio, artisti isolani come Rossella Faa, innovatori come Luca Rosetti, rappresentanti delle istituzioni come il presidente della Regione Francesco Pigliaru, delle università (Paolo Dini della LSE) e degli istituti finanziari (Tonino Tilocca della Sfirs). Inoltre, hanno partecipato sia i responsabili dei circuiti di credito commerciale replicati in Italia sul modello Sardex.net, sia i referenti di importanti progetti internazionali di monete complementari. Ci siamo guardati dentro ed esplorato modelli esteri, come il Bristol Pound CIC, uno dei più importanti progetti di moneta locale realizzata in Inghilterra.

Il confronto con le realtà locali e internazionali non mancherà neanche quest’anno. Il tema dell’edizione 2015 di Mitzas sarà “Intelligenza connettiva”. Il termine, coniato dal filosofo Derrick De Kerckhove, descrive il processo attraverso cui si forma l’intelligenza collettiva, ovvero la “pratica della moltiplicazione delle intelligenze le une in rapporto alle altre all’interno del tempo reale di un’esperienza”. Noi viviamo di relazioni, e la capacità di creare reti ci permette di tessere relazioni umane e imprenditoriali. La forza collettiva deriva dall’intelligenza del singolo che è frutto ma anche forza generatrice, un processo di scambio, di dialettica, di connessione in cui le singole parti non esistono, appunto, se non in relazione tra loro.

Da questi spunti nascono i sei format di Mitzas 2015, in programma il 23, 24 e 25 ottobre al Teatro Massimo di Cagliari: The Ring, Naked Lunch, La Terza Via, Side Effects, Entula e Σύναψις (Synapsis).

mitzas-2015-sardex-eventi

Rispetto all’edizione precedente, abbiamo aggiunto due talks: The RingSynapsis.

Nel primo, il mondo delle università sarde incontrerà gli innovatori per discutere di nuove forme di trasferimento tecnologico e nuove opportunità di collaborazione tra economia e Università. La parola d’ordine sarà digital distruptive, un concetto che abbandona il paradigma “possiamo creare un nuovo prodotto e venderlo con successo” e che non chiede semplicemente competenze tecnologiche ma ricerca e studia come dare alle persone qualcosa che vogliono davvero e di cui hanno bisogno. Crediamo infatti che una nuova alleanza tra Università e innovatori digitali possa essere un elemento chiave per nuovi approcci allo sviluppo economico e alla costruzione di reti locali dinamiche e antifragili.

Synapsis, invece, in linea con il tema di Mitzas di quest’anno, intende esplorare in maniera innovativa l’enorme universo interdisciplinare di intelligenza connettiva che si è formato, con una particolare accelerazione negli ultimi decenni, attorno ai concetti di rete, connessione, relazione oramai in ogni ambito dello scibile umano (dalla fisica all’informatica, dall’economia alla biologia, dalla genetica alla matematica) mostrando l’immagine di un universo fortemente interconesso in cui le relazioni tra i singoli oggetti sono più importanti degli oggetti stessi. Sarà un format a metà tra divulgazione scientifica e visual art, un vero e proprio spettacolo teatrale in cui sei relatori di primissimo piano ci guideranno in un viaggio multisensoriale accompagnato da oniriche musiche elettroniche e opere d’arte, puntando a colpire nel profondo l’immaginario collettivo.

Per ora, basta così con le anticipazioni.

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni