«Sardex fa bene alla tua azienda, al territorio e alle relazioni»

Gianluca Calabrese, titolare di un moderno e avviato studio dentistico a Cagliari, grazie al Circuito ha acquisito più clienti e moltiplicato le opportunità di spesa: formazione e premi a dipendenti e collaboratori, cene aziendali, sponsorizzazioni, lavori di edilizia e d’impiantistica per la nuova sede.

Cita Adriano Olivetti e, picchiettando più volte l’indice sulla scrivania, richiama l’importanza di fare impresa avendo uno sguardo attento a ciò che accade attorno: «Il territorio è la tua barca e, se affonda, trascina pure la tua azienda». Gianluca Calabrese è imprenditore decisamente originale: per approccio e per valori. Quarantotto anni, titolare a Cagliari di un avviato studio dentistico con oltre 20 collaboratori, incarna nelle parole e nei fatti il prototipo dell’iscritto entusiasta, complice un’affinità di fondo tra l’idea d’ impresa etica che porta avanti e i valori costitutivi di Sardex.

«Lo studio è nel Circuito da quattro anni, l’ho conosciuto grazie alla mia attività di volontariato quando il network contattò l’associazione che presiedevo per proporci l’iscrizione. Un incontro per me folgorante che poi mi spinse a partecipare attivamente anche a livello professionale».

Azienda – quella condotta da Calabrese – fondata sul motto “soldi e felicità vanno di pari passo”. «Questa è un’impresa olistica che ha a cuore il benessere proprio, dei propri dipendenti e del territorio in cui vive. Ho avuto molto dalla vita, penso che sia un mio dovere restituire ciò che ho ricevuto. Vedo attorno a me tante difficoltà e questo mi dispiace ma non resto indifferente, perciò cerco nel mio piccolo agisco. A mio parere, l’imprenditore moderno deve riprendere i concetti di Olivetti e capire che deve creare benessere diffuso. Investo in nuove tecnologie e in posti di lavoro. Un’azienda forte non può prescindere da un contesto altrettanto solido. Per avere questa sensibilità occorre tenere un contatto costante con la vita di ogni giorno, solo così si comprendono e si affrontano le esigenze di chi ti sta intorno. Sotto questo profilo ho trovato grande sintonia con i principi diffusi da Sardex».

Comunione d’intenti che, associata a una serie di servizi di livello, ha permesso a “Calabrese dental clinic” di affermarsi anche nel Circuito di Credito Commerciale. «Lo studio nasce nel 1998 e da subito ha offerto prestazioni di qualità elevata. Adesso siamo 23 persone tra dentisti, segretarie e assistenti. Io sono l’unico titolare, gli altri medici sono collaboratori che si occupano di diverse specialità. I servizi sono: ortodonzia (invisibile e funzionale svolta con dentosofia, cioè con terapia miofunzionale volta a riabilitare il sistema muscolare e articolare che sono causa di denti storti); terapia gnatologica per riequilibrare il sistema occlusale del paziente; endodonzia microscopica; protesi in cad cam (facciamo corone singole in poco tempo); estetica dentale. Particolare attenzione la riserviamo ai bambini con cure specifiche di uno specialista apposito per pazienti da 4 a 14 anni. Sempre per i più piccoli è prevista la sedazione cosciente con protossido d’azoto che induce rilassatezza».

Oltre centotrenta transazioni negli ultimi tre mesi, lo studio dentistico ha trovato nel network un canale per incrementare relazioni sociali e affari, ancorando entrambi gli aspetti al territorio. «Ho diversi pazienti in Sardex che fanno cure importanti, si sono trovati bene e hanno pure attirato clienti in euro. Il Sardex incide per circa il 10% del nostro fatturato complessivo, stiamo parlando di svariate decine di migliaia di crediti. Con la rete abbiamo acquisito clienti che, diversamente, non sarebbero arrivati. Persone che, tra l’altro, sono propense a spendere per la loro salute».

Ma Sardex è anche un acceleratore di spesa, le migliaia di aziende aderenti compongono un mercato di beni e servizi vario e di grande livello, in grado di soddisfare le esigenze più disparate. «Spendo i crediti incassati in tantissimi modi: formazione e premi per i dipendenti, socialità come le cene aziendali, sponsorizzazioni per due squadre di pallavolo a Cortoghiana e Siliqua cui abbiamo comprato abbigliamento e divise, ovviamente in crediti. Io ci compro il vestiario, a livello aziendale, sto ultimando i lavori d’edilizia e impiantistica. Nella mia esperienza – conclude Calabrese – Sardex rappresenta un modo nuovo di fare economia, etico e volto a creare interconnessione tra le persone e le imprese di uno stesso territorio».

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.