Sardex-Confindustria: patto per le aziende dell’isola

La convenzione permetterà ai rispettivi iscritti di usufruire di una gamma di strumenti più ampia; l’obiettivo è migliorare l’efficacia e l’efficienza delle aziende grazie a una sinergia maggiore.

Sardex si radica sempre più nel tessuto economico dell’isola stringendo sinergie con le associazioni datoriali. Venerdì è stata siglata a Cagliari la convenzione con Confindustria Sardegna.

Lo scopo è offrire ai rispettivi iscritti nuovi strumenti per consolidare e sviluppare le loro attività grazie a collaborazioni, all’integrazione dei servizi e degli strumenti finanziari, alla promozione del networking e alla conoscenza reciproca, così da rafforzare le dinamiche di rete e la collaborazione tra attori economici locali.Immagine 2

L’intesa è stata firmata da Alberto Scanu (presidente di Confindustria Sardegna) e da Roberto Spano (amministratore delegato di Sardex S.p.A.) alla presenza di Marco Santoru, segretario generale di Confindustria, e di Nicola Pirina direttore generale di Sardex.

Gli aderenti a Confindustria potranno accedere al complesso di servizi Sardex (apertura di un conto Sardex, l’interazione con gli altri iscritti, l’affiancamento in fase di acquisti e di vendite grazie al personale aziendale, la partecipazione ai meeting) a condizioni vantaggiose. Confindustria s’impegna a organizzare incontri con le imprese e a diffondere i principi e le finalità del network attraverso i suoi canali informativi.

A partire dal mese di luglio e sino a dicembre si terranno degli eventi dedicati nelle sedi territoriali di Confindustria proprio allo scopo di veicolare capillarmente il Circuito. «L’accordo – ha detto Alberto Scanu – costituisce un ulteriore importante passo per la creazione di nuove sinergie tra gli attori economici del territorio utile per aiutare le imprese sarde a superare le difficoltà derivanti dall’andamento dei mercati e dalla persistente crisi economica della regione».
Soddisfazione che fa il paio con quella espressa dai vertici di Sardex: «Questa intesa – hanno sottolineato Spano e Pirina – si inserisce nella strategia di radicamento del Circuito nel tessuto produttivo isolano grazie ad un accordo con una associazione datoriale importante che potrà dare strumenti innovativi ai propri iscritti per affrontare le sfide di un mercato sempre più competitivo e interconnesso».

La decisione di riunire le rispettive capacità e competenze nasce proprio dalla volontà di potenziare la gamma di strumenti utilizzabili dalle imprese isolane, sia per migliorarne l’efficacia e l’efficienza, sia per rivitalizzare il tessuto produttivo locale e regionale. Con numeri di partenza importanti.
Confindustria Sardegna, la principale organizzazione rappresentativa delle imprese manifatturiere e di servizi nella nostra regione, rappresenta nell’isola oltre 1500 aziende con più di 45 mila addetti.

Sardex.net è il primo Circuito di Credito Commerciale della Sardegna e ha l’obiettivo di riconnettere le imprese del territorio, di fornire servizi di promozione ad alto valore aggiunto e dare alle PMI dell’isola strumenti di pagamento e di credito paralleli e complementari a quelli tradizionali. Attualmente conta oltre 3500 aderenti tra professionisti e imprese di ogni settore e dimensione che, nel solo 2015, hanno sviluppato all’interno della rete un giro d’affari di oltre 51 milioni di euro, senza l’utilizzo di moneta corrente.

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni