Sardex a Sarule, la rete come strumento per aiutare il territorio

Il Circuito ha fatto tappa nel Nuorese. Cronaca di una serata di racconto e di confronto con l’amministrazione locale e le aziende del territorio, arricchita dalle interviste realizzate da Eja TV.

Dai grandi centri alle piccole comunità, con lo stesso obiettivo: mettere in connessione imprese e professionisti per far emergere il grande potenziale inespresso presente in ogni territorio. Sardex prosegue il suo viaggio tra le comunità dell’isola e ieri ha fatto tappa a Sarule.

Durante la serata – organizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale presente col sindaco Mariangela Barca, il vice Michele Virdis e l’assessore al Turismo, Sport e Ambiente, Maurizio Sirca – sono stati presentati i vantaggi relazionali ed economici che derivano dall’adesione al Circuito di Credito Commerciale davanti a diversi imprenditori del paese e del circondario.

Giampaolo Marras, di Sardex Lab, ha illustrato i nuovi progetti legati alla collaborazione con le amministrazioni locali.Il CTA, Fulvio Michele Sioni, ha focalizzato il proprio intervento sulle opportunità offerte dall’ingresso nel network, mentre alcuni imprenditori hanno raccontato la loro esperienza all’interno del network.

Tra questi, Antioco Bussu di Ollolai, proprietario da oltre trent’anni di una tipografia a Ottana; iscritto da un anno e mezzo, ha sottolineato come l’adesione gli abbia permesso di accrescere ulteriormente il suo fatturato grazie all’acquisizione di più clienti. Maurizio Sirca, assessore con deleghe ad Ambiente, Associazionismo, Sport e Turismo ha invece posto l’accento sul duplice lavoro svolto da Sardex sui territori, a sostegno del tessuto economico locale e delle amministrazioni impegnate in un costante sforzo di sostegno alle comunità, in particolare quelle più piccole, alle prese con il dramma dello spopolamento e del conseguente impoverimento socio-economico.

Sentiamo entrambi in queste belle interviste in limba realizzate da Eja TV.

L’iniziativa di Sarule si inserisce in una strategia di popolamento della rete di aderenti al network nell’intera regione. Nato in Sardegna nel 2010, in sei anni di attività, Sardex.net ha messo in connessione oltre 3 mila 500 imprese e professionisti sardi. Un sistema operativo locale che s’inserisce nel tessuto produttivo di ciascun territorio, rivitalizzandolo.

Decine di milioni di euro di beni e servizi che non avrebbero avuto spazio nel mercato tradizionale sono stati venduti e acquistati in Sardex.net, trasformando perdite di profitto e mancati guadagni in risparmio e migliore qualità della vita. Il modello ha suscitato l’interesse di alcuni qualificati partner che sono diventati azionisti dell’azienda, diventata spa nello scorso aprile. Lo strumento è stato replicato nella Penisola, arrivando a coinvolgere più di 7 mila PMI nel complesso.

Attività che si finanziano reciprocamente, a tasso zero, rinnovando quotidianamente un atto di fiducia tra il singolo e la comunità e tra la comunità e il singolo. Un modo nuovo di concepire l’economia che parte dalla costruzione di legami solidi, ben più forti di quelli fondati solo sul mero rapporto tra costo e beneficio.

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni