Sardegna Teatro, Sardex.net ed EjaTV sono partner!

Presentato il 4 maggio al Teatro Massimo il programma, le iniziative e i progetti di Sardegna Teatro. E in cantiere una street tv!

Il direttore generale del Teatro di Sardegna, Massimo Mancini, ci aveva già anticipato in un’intervista il programma e i motivi per cui Sardegna Teatro è stata riconosciuta Teatro di Rilevante Interesse Culturale (TRIC) per il triennio 2015-2017. Tra le novità, Mancini aveva menzionato l’iscrizione al circuito Sardex.net del Teatro e la collaborazione con la web Tv EjaTV. In pochi mesi le sinergie tra l’impresa culturale e dell’intrattenimento Sardegna Teatro e l’azienda Sardex srl con EjaTV, hanno trovato ulteriormente forma e spessore.

Sardegna-Teatro-ejatv-sardexIl 4 maggio, durante la presentazione del programma della stagione, EjaTV è diventata ufficialmente la web tv di Sardegna Teatro. Street-Tv è il progetto che partirà a breve e si dislocherà su uno studio di produzione audiovisiva collocato all’interno delle vetrine che si affacciano su viale Trento, finalizzato alla messa in onda di format televisivi culturali e di informazione. Street TV si colloca tra i progetti della Language Factory, con l’obiettivo di indagare sulla trasversalità dei linguaggi. Tra questi, in collaborazione con Radio X e Teatro Impossibile, andrà in onda un programma radio per non vedenti con narrazione di Elio Turno Arthemalle.

Sardegna-Teatro-ejatv-sardexNon è stata la solita conferenza stampa. La presentazione delle varie iniziative si è svolta lungo un percorso itinerante che ha toccato varie sale e luoghi del Teatro Massimo. La prima tappa accoglieva un’installazione di Campidarte (in foto), la presentazione dello spettacolo “Incendi” dell’autore libanese Wajdi Mouawad si è svolta invece nella sala principale del teatro, dove c’è sta anche una performance live delle attrici Maria Grazia Sughi e Agnese Fois. In seguito la collaborazione con la compagnia Is Mascareddas si è realizzata materialmente con un breve spettacolo tra le note di Mauro Palmas e le famose maschere di Donatella Pau messe in scena da Antonio Murru e che hanno anticipato “Soglie”, una storia attualissima di naufraghi e speranze del giovane regista Marco Sanna (qui la sua intervista), in scena fino al 24 maggio. Il Festival di Filosofia, a cura di Roberta De Monticelli e Pierluigi Lecis e con la collaborazione delll’Università degli studi di Cagliari, in programma dal 14 al 17 maggio, analizzerà quest’anno la cruda realtà della guerra, mentre tutto il mese di maggio avrà come tema centrale il Mediterraneo. Il Teatro Massimo si trasformerà in un luogo di pensiero e scambio interculturale, votato felicemente e decisamente al rischio.

Valorizziamo il rischio, l’avventura, l’effimero del teatro, l’unicità dell’esperienza, la comunità temporanea che si crea ogni sera tra artista e pubblico…

Potete scaricare la brochure (con note in sardo e in inglese) con tutti i programmi degli spettacoli e i relativi costi degli abbonamenti e singoli ticket qui.

In questo video, alcune immagini della conferenza stampa e le interviste a Roberta De Monticelli e Maria Grazia Sughi.

Info e contatti:

www.sardegnateatro.it

0702796620

info@sardegnateatro.it

(La foto in copertina è di Valentina Bifulco)

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni