Nuovi partner e 3 milioni di euro per lo sviluppo del progetto di Sardex

Sardex S.r.l. diventa Sardex S.p.a. e chiude un round da 3 milioni di euro per lo sviluppo del proprio nuovo piano industriale.

La chiusura di questo round di finanziamento è per Sardex il risultato di un lungo percorso di ricerca che ci ha dato la possibilità di scegliere i partner più adatti a raggiungere gli ambiziosi obiettivi che ci siamo prefissati per i prossimi anni. Vogliamo dedicare questo successo ai nostri soci e al nostro team di lavoro in Sardegna e nella Penisola e alle migliaia di imprese e professionisti che, con passione e dedizione, hanno lavorato al nostro fianco in questi anni, consapevoli che, per quanto lunga sia la strada davanti a noi e per quanto difficili siano le sfide che il futuro ci riserva, la direzione intrapresa è senza dubbio quella giusta.

Sardex S.r.l. diventa Sardex S.p.a. e chiude un round da 3 milioni di euro per lo sviluppo del proprio nuovo piano industriale. Il consolidamento della sede centrale a Serramanna, l’apertura di una sede a Milano, l’avvio di nuove geografie e il lancio dei nuovi prodotti rappresentano, insieme al consolidamento di quanto costruito negli ultimi 5 anni, i punti salienti di un piano di sviluppo che vedrà proprio nel rafforzamento della compagine societaria e del team i suoi punti di forza.

La grande visibilità avuta in questi anni, la singolarità del modello di business e la sua crescita costante a tripla cifra hanno generato una grande attenzione attorno al progetto. Questo insieme di fattori, unitamente ad una buona dose di lungimiranza e di fortuna (componente che di certo non guasta), ci hanno consentito di scegliere in maniera ponderata i nostri futuri soci e di chiudere il round di investimento con realtà che non rappresentassero solo dei solidi partner finanziari, ma anche e soprattutto dei partner istituzionali e industriali, tagliati su misura sulle esigenze di crescita e scalabilità del progetto.

img-halfAl di là del reperimento delle risorse finanziarie, parte certamente non trascurabile dell’equazione, ciò di cui eravamo davvero alla ricerca erano dei nuovi soci che sposassero appieno il nostro progetto e mettessero le loro relazioni, la loro esperienza e le loro strutture al servizio della buona riuscita del piano industriale senza che il modello venga snaturato o allontanato dai valori che lo hanno reso nel corso degli anni un esempio di sviluppo locale studiato e apprezzato in tutto il mondo.

La squadra che si è formata va ben oltre le nostre più rosee aspettative e ci fa essere molto confidenti sul futuro della nostra iniziativa. La verità, che in fondo aumenta esponenzialmente il valore di questa unione, è che nessuna delle parti ha scelto l’altra, ma in realtà ci si è scelti reciprocamente condividendo visione ed obiettivi.

Al nostro fianco ci saranno:

Innogest, uno dei fondi di investimento più importanti d’Italia, con una grande esperienza maturata in ambito ICT e fintech, un patrimonio di conoscenze indispensabili per affinare e industrializzare il modello. Il loro standing e la loro esperienza in ambito internazionale inoltre ci permetteranno, nella seconda fase del piano, di trovare i partner più adatti per l’espansione all’estero del modello.

Invitalia Ventures, fondo gestito da Invitalia, Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, capace di attrarre grandi investitori nazionali ed esteri. La sua presenza sarà una garanzia per tutto il progetto, non solo per l’alto profilo istituzionale (la società è controllata al 100% dal MEF), ma a maggior ragione per le relazioni che potranno svolgere un ruolo chiave per il lancio dei nuovi prodotti fintech sviluppati in questi anni da Sardex e destinati alla pubblica amministrazione.

Banca Sella Holding, un gruppo bancario solido con alle spalle secoli di storia che come Sardex ha particolare attenzione per il territorio e le comunità locali e uno slancio continuo verso l’innovazione, testimoniato di recente anche dal lancio di SellaLab. Non solo un finanziatore ma un partner industriale forte con cui costruire una interazione sempre maggiore tra gli strumenti finanziari tradizionali e i circuiti di credito commerciale.

Nice Group, azienda veneta leader mondiale nei sistemi di automazione già nostra partner nel Circuito Venetex, che sta muovendo attualmente i primi passi per la replica del modello in Veneto.

A ribadire il forte legame con l’Isola e per rafforzare l’identità e le radici del progetto, la presenza della Fondazione di Sardegna, una delle prime 10 fondazioni d’Italia con una forte attenzione per l’attivazione di azioni su scala Euromediterranea. In particolare con quest’ultima a brevissimo andremo a sperimentare uno dei nuovi prodotti sviluppati da Sardex, ovvero un sistema innovativo di gestione dei fondi destinati al sostegno delle iniziative sociali e culturali che permetterà finalmente di tracciare e misurare l’impatto e l’efficacia di quest’ultimi nelle comunità e nei territori in cui vengono erogati.

Last but not least la scelta di un nuovo Presidente, anch’egli Sardo di origini ma con una lunga esperienza internazionale alle spalle sia in ambito finanziario che nella gestione di aziende di primo piano quali Montedison, Eridania, Ferrero International solo per citarne alcune. Stefano Meloni ha sposato l’iniziativa mettendo la sua esperienza e le sue relazioni a disposizione del progetto, investendo in prima persona con la propria società Melpart.

L’ingresso dei nuovi soci non andrà a incidere sulla maggioranza e quindi sulla governance del progetto, che rimarranno saldamente in mano ai founder che potranno però contare sul supporto, sulla competenza e sulla seniority dei nuovi soci con i quali si è già instaurato un rapporto di totale sinergia e condivisione degli obiettivi.

Insomma Sardex S.p.a. potrà contare nei prossimi anni su una compagine societaria di primo livello, un dream team che sarà in grado nei prossimi 36 mesi di far maturare il progetto portandolo a consolidare i Circuiti già partiti nella penisola, lanciare la nuova piattaforma e i nuovi prodotti e cominciare a mettere le basi per le prime aperture all’estero.

Naturalmente per raggiungere questi obiettivi impiegheremo parte delle risorse raccolte per far crescere il team sia in termini numerici che in termini di competenze. A questo proposito Sardex S.p.a. lancerà a breve il proprio recruiting day in cui andrà a selezionare decine di nuove figure professionali per rafforzare il proprio gruppo di lavoro sia in Sardegna che nella penisola.

Quindi stay tuned e Avantitutta!

 

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni