I Circuiti di Credito Commerciale al fianco delle aziende marchigiane colpite dal terremoto

L’iniziativa consentirà di poter comprare i cesti con specialità locali. Le ordinazioni vanno fatte entro il 10 dicembre. L’acquisto sarà possibile sia in crediti, sia in euro.

Dare una nuova spinta all’economia e aiutare le comunità a ricostruirsi. È lo spirito di “Il Cuore della solidarietà batte più forte”, l’iniziativa con la quale i Circuiti di Credito Commerciale di tutta Italia sostengono le aziende marchigiane colpite dal terremoto nell’agosto scorso.

Per Natale sarà possibile acquistare cesti con prodotti tipici della regione, messi a disposizione da sette aziende del territorio: Poderi dei colli di Porchia di Montalto delle Marche; Sentieri degli erboristi di Castel Sant’Angelo sul Nera; Salumificio Properzi Franco di Colmurano; Terre di San Ginesio di Ripe San Ginesio; San Michele Arcangelo agricoltura Biologica di Corridonia; Koinonia Onlus Montefortino; Forno GN di Colmurano.
Spumanti, confetture, prodotti da forno e dolci, vino, cereali, legumi e salumi confezionati in quattro differenti tipi di cesti, ciascuno dei quali conterrà tre specialità.

L’iniziativa del Circuito Marchex, nata dalla spinta di Franco Contu e di Sabrina Poggi, rispettivamente responsabile dello sviluppo dei Circuiti e amministratrice delegata di Marchex.net, punta a dare nuovo slancio all’economia locale attraverso azioni concrete messe in campo sinergicamente da tutti i network di moneta complementare presenti in Italia che – attualmente – contano su oltre 7 mila iscritti tra imprese e professionisti. Un rilancio che parte dalla valorizzazione delle tante eccellenze locali, portandole al di fuori dei confini regionali.

Le ordinazioni possono essere effettuate sino a sabato 10 dicembre, mentre le consegne avverrano a partire da lunedì 12. Sinora le richieste sono quasi mille. Ciascun iscritto, prima di effettuare l’ordine, contatta la rispettiva area broker regionale che provvederà a girare la richiesta al Circuito delle Marche. Una quota del prezzo del pacco, pari a 25 Mex/Euro,  sarà destinata al fondo creato in collaborazione con GUSGruppo Umana Solidarietà. Il contributo raccolto sarà impiegato per far fronte alle esigenze delle 50 aziende del Circuito Marchex che hanno subito danni a causa del sisma. Risorse che, ad esempio, serviranno per la ricostruzione di locali e per il noleggio mezzi.

Il progetto, tuttavia, è aperto anche ai non aderenti alle diverse reti; sarà possibile acquistare i cesti anche in euro.  Per gli acquisti delle confezioni in questo caso si può far riferimento ai seguenti contatti: 0733/235147 – 392/9828235 e info@circuitomarchex.net.

Per le donazioni in euro, l’IBAN è il seguente: IT66Y0335901600100000131559. Causale: Emergenza Terremoto Aziende iscritte al Circuito Marchex, intestato al G.U.S. Gruppo Umana Solidarietà “G. Puletti” Onlus.

A distanza di quasi quattro mesi dal sisma, la situazione nelle Marche è ancora molto critica: più di 30 mila gli sfollati e migliaia le imprese in difficoltà. Nella zona dell’epicentro vi sono comunque diverse realtà produttive che sono operative ma che trovano difficoltà a trovare clienti da servire.

L’iniziativa punta a dare a queste piccole e medie imprese in sofferenza un aiuto concreto. La capacità dei Circuiti, singolarmente e nel loro complesso, di fare rete ha comunque sortito già importanti effetti; la Trattoria degli Artisti di Fermo, chiusa forzatamente per danni strutturali, si è trasferita momentaneamente al Camping Girasole sempre a Fermo dove offrirà il servizio ristorante agli sfollati ospiti del campeggio.

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.